E

Ecce venti: il bagno verde con la doccia dei miei sogni

Eccomi dopo una settimana con un nuovo racconto di Feel Home. Questa settimana facciamo tappa nell’altro bagno, quello verde ma anche quello privato della camera da letto. Nelle ristrutturazioni si cerca sempre di realizzare almeno due bagni ed uno di base è quello riservato alla camera matrimoniale in modo tale che possa funzionare da bagno privato differenziato da quello per gli ospiti. Ok lo so ahimè non si può farlo in tutte le ristrutturazioni ma quando possibile è la soluzione migliore.

Anche questa stanza ha seguito il filo conduttore di tutta la casa cercando di armonizzarla con tutto il resto.

Abbiamo realizzato uno dei nostri desideri: una doccia enorme! Chi di voi desidera tornare a casa dal lavoro e buttarsi sotto una doccia calda e bollente con una cascata d’acqua che cade in modo continuo da un soffione quadrato della dimensione di 40×40? Beh posso farvi un poco di invidia?… Abbiamo realizzato una doccia da 1 metro per 1,80 metri con due soffioni: il nostro piccolo lusso per sciogliere le tensioni della giornata. Ricavata in una nicchia con un box doccia a porta scorrevole e fissa. Anche questa doccia è stata realizzata con un sistema a filo pavimento come quello dell’altro bagno ed anche questa volta abbiamo utilizzato il sistema della Rare.

Il rivestimento della doccia e del pavimento, come nell’altro bagno è stato realizzato in gres porcellanato Pastorelli, questa volta con lastre di grande formato. I muri sono stati rifiniti a resina opaca in un fresco color verde.

Anche per questa stanza abbiamo optato per un termo arredo Antrax nella versione Pioli nero opaco.

Il pezzo forte per noi di questa stanza è il mobile bagno della collezione narciso mini doppio della Ceramica Cielo. Un mobile un stile anni cinquanta con una struttura in metallo nero che sorregge un doppio lavello e dei cubi contenitori in ebano. La cosa buffa è che ci siamo innamorati di questo mobile da una foto di campionario senza averlo mai visto dal vivo. Anche i sanitari sono della stessa azienda.

I due specchi contenitori sono stati realizzati dalla falegnameria DL.

La rubinetteria di Fantini che abbiamo scelto ha finitura nero opaco.

Per illuminare il bagno oltre al led racchiuso nel contro soffitto della doccia, abbiamo ridato vita a dei lampadari di modernariato di Danese Milano.

Anche questo bagno è stato realizzato consultandoci con il personale dello show room di Monza di Pressiani.

Ultima particolarità la porta è a scrigno che divide il bagno dalla camera da letto è stata dipinta nei colori delle due stanze.

State iscrivendovi al mio canale YouTube? Cliccate qui!

Photo credits Claudia Calegari

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.