Cerca altre ricette nella categoria:

Anche questo servizio è stato scattato presso Design Republic di Porta Ticinese a Milano. I props per gli scatti delle tavole sono di Easy Life Design, LSA International, Ilaria.I, Zara Home, Mepra e i vini Santa Margherita.

Voglio ringraziare lo staff di Design Republic che mi ha permesso di realizzare queste tavole e le colazioni mettendomi a loro disposizione il negozio con tutti i vari prodotti che erano in vendita. E’ stato molto divertente poter scegliere ed abbinare gli elementi più adatti per queste apparecchiature.

Partiamo dalla tavola leggermente più formale e classica con il servizio di piatti Hermitage di Easy Life, forme classiche e decori rossi ed oro. I bicchieri a calice con decori in oro sono di Zara Home.

Posate ice oro di Mepra. Il vino scelto per questa tavola è un Pinot metodo classico Athesis brut alto adige DOC Kettmeir.

Completano gli elementi di questa tavola Un vaso da fiori di HAY.

La seconda tavola meno formale ma elegante allo stesso modo le porcellane e le tovagliette sono di Zara Home.

I bicchieri sia balloon che tumbler sono di LSA International.

Le posate sono di Mepra.

Il vino scelto scelto per questa tavola e pinot grigio metodo classico brut Alto Adige DOC Santa Margherita.

Completano la tavola un vaso verde di MUUTO e le clessidre rosa come segna posto di HAY.

Terza tavola quella più informale dai particolari disegni geometrici e linee molto pulite per la forma delle porcellane. Le porcellane sono di Ilaria Innocenti Ilaria.I. La collezione Collage black and white and brown.

I bicchieri sono calici di Bonomi.

Posate vintage peltro bronzo di Mepra.

Vino scelto come più adatto e il prosecco Valdobbiadene superiore DOCG extra dry 52 di Santa Margherita.

Fanno da complementi della tavola, sale e pepe di Normann Kopenaghen, Vaso e crushed bowl di di Muuto.

 

Emanuele

Manager di professione, food blogger per passione.
Terzo classificato alla prima edizione di Bake Off Italia, il talent show di Real Time condotto da Benedetta Parodi, una sfida tra pasticceri amatoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *