M

Marmellata di bergamotto ricetta

Posso risultare ripetitivo ma questa settimana seconda ricetta con il bergamotto. Non sarà l’ultima in questo periodo. Settimana prossima un altro dolce ed oggi la marmellata che ho già utilizzato da mangiare a colazione ma anche per un altro dolce con cioccolato e mango. So che il bergamotto è molto amaro ma io lo adoro e mi piace un sacco il suo profumo, soprattutto quando lo taglio e mi rimangono i suoi oli essenziali sulle mani. Per questa marmellata che ho cucinato in modo molto tradizionale senza gelificanti, ho lavorato con vecchi sistemi tipo quello che si sprigiona dai semi dell’agrume che contengono pectina in modo naturale e permettono alla confettura di gelificare in modo semplice e naturale. Provate anche voi a realizzarla e vedrete che bel colore che otterrete.

Per la mise en place vaso di vetro a chiusura ermetica per la marmellata. Tazza bug di Easy Life Design e spalmino con lama da taglio di Opinel.

Ricetta per Marmellata di bergamotto

  • Porzioni: 6
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 2kg di bergamotti
  • 1,2kg di zucchero
  • 500ml di acqua

Istruzioni

  1. Lavate i bergamotti ed asciugateli molto bene.
  2. Tagliate i frutti in 4. Eliminate le estremità ed i semi e tenete tutto da parte.
  3. Tagliate a fette sottili i bergamotti e raccogliate la polpa. Fateli bollire per 5 minuti in una pentola piena di acqua e poi scolateli.
  4. Mettete in una altra pentola gli agrumi scolati con l’acqua e fateli riposare circa 30 minuti. Poi aggiungete l’acqua.
  5. Mettete i semi e le estremità in un sacchetto di garza ben legato ed aggiungeteli nella pentola.
  6. Portate ad ebollizione la vostra marmellata a fuoco medio e poi fate cuocere a fuoco lento per circa 2 ore.
  7. Fate la prova di consistenza della marmellata con il piattino.
  8. Versate la marmellata in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati. Chiudeteli bene e capovolgeteli per ottenere il vuoto sino a completo raffreddamento.

Nota: Nessuna nota.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *