P

Pane integrale al formaggio senza impasto ricetta

Ecco un nuovo risultato di pane senza impasto con tantissima farina integrale. Ho fatto questa prova per capire come la farina integrale rendeva. Non l’ho usata al cento percento ma quasi perché ho usato 3/4 di farina integrale ed 1/4 di farina 0. Per rendere ancora più gustosa questa pagnotta ho aggiunto tanto formaggio grattugiato, io ho usato parmigiano reggiano ma se volete potete usare anche il grana padano. Se invece volete un gusto deciso potete usare il pecorino romano, andrebbe bene anche un mix. Non l’ho cotto nella classica pentola di ceramica ma in uno stampo di ceramica per il pane in cassetta. Volevo vedere come veniva ed anche perché in questo modo vi ho fatto vedere una forma differente. Non contento sopra ho fatto cadere tanti semi di papavero, io li adoro. Vi posso assicurare che un pane come questo lo potete mangiare da solo, è perfetto con i salumi o si accompagna molto bene con una buona fetta di carne. Della serie va bene con tutto. Ha un sapore più ricco del solito e una texture differente. Provatelo se siete incuriositi anche voi.

Per la mise en place stampo da pane di Emile Henry, lastra di posa top Dekton by Cosentino.

Ricetta per Pane integrale al formaggio senza impasto

  • Porzioni: 6
  • Problema: media
  • Stampa

ingredienti

  • 320g di farina Primitiva integrale Molino Pasini
  • 80g di farina 0 Biologica Molino Pasini
  • 320g di acqua temp ambiente
  • 75g di formaggio grattuggiato
  • 8g di sale
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 2g di lievito di birra disidratato
  • QB di semi di papavero

Istruzioni

  1. In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi e poi versate olio e acqua. Mescolate velocemente con un cucchiaio di legno sino a quando otterrete un impasto umido e appiccicoso.
  2. Coprite l’impasto e lasciatelo lievitare da un minimo di 12 ad un massimo di 18 ore (io ho fatto 18 ore).
  3. Su un piano mettete della farina di mais o di crusca. Versate l’impasto aiutandovi con una spatola di gomma e lavoratelo velocemente.
  4. Trasferite l’impasto su un canovaccio ben infarinato facendo in modo di avere la piega del pane sotto. Coprite il canovaccio e lasciatelo lievitare in un luogo chiuso ancora 2 ore.
  5. Mezz’ora prima della fine della lievitazione mettete uno stampo da pane in cassetta in ceramica con coperchio in forno a 240/245°C.
  6. AlLo scadere delle due ore togliete lo stampo dal forno e versate l’impasto nella pentola lasciando la piega verso l’alto. Spolverizzate con semi di papavero. Chiudete il coperchio e fate cuocere il pane alla stessa temperatura per 30 minuti.
  7. Togliete il coperchio e fate cuocere il pane ancora circa 10 – 15 minuti.
  8. Togliete dal forno lasciate raffreddare leggermente lo stampo e poi togliete il pane e mettetelo su una gratella per farlo raffreddare.

Nota: Alla fine della seconda lievitazione fate la prova con un dito infilandolo nell’impasto se il buco si richiuderà lentamente il pane sarà pronto per la cottura altrimenti lasciatelo lievitare ancora 15 minuti almeno. Se non avete stampo rettangolare potete usare una pentola di ceramica o di ghisa.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.