B

Baci di Alassio ricetta

Oggi un momento coccola con i Baci di Alassio. Mi sono ripromesso che avrei ripercorso l’itinerario del bacio con le varie produzioni in Italia. Sono partito dai baci di dama tradizionali e con la versione al cacao e poi sono passato a questi. Beh ho pubblicato anche gli Gnam Gnam che sono i bacioni di Lodi. La tradizione fa risalire la creazione del primo Bacio di Alassio a Rinaldo Balzola, pasticcere della Real Casa Savoia. Ed è proprio grazie al Caffè Pasticceria Balzola, locale storico d’Italia, che questo prodotto, sin dai tempi di D’Annunzio e della Duse, si è inserito nella gloriosa tradizione dolciaria italiana. La produzione si diffonde nelle più importanti pasticcerie di Alassio alla fine degli anni ’50 e dal secondo dopoguerra il Bacio di Alassio lo troviamo citato in tutte le pubblicazioni che riguardano la città. Ci sono moltissime ricette e la ricerca è stata veramente difficile. Anche grandi pasticceri li hanno reinterpretati. Io spero di essere stato il più possibile fedele alla ricetta tradizionale.

Per la mise en place alzatina Penelope di Sambonet e lastra di posa Dekton by Cosentino.

Ricetta per Baci di Alassio

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 250g di nocciole
  • 200g di zucchero
  • 2 albumi
  • 25g di cacao amaro
  • 25g di miele
  • 80g di cioccolato fondente
  • 70g di panna fresca
  • 1 pizzico di sale

Istruzioni

  1. Frullate le nocciole con lo zucchero e il sale molto fini.
  2. Aggiungete al composto miele e cacao amaro e mescolate bene.
  3. Montate a neve ben ferma gli albumi ed aggiungeteli all’impasto un poco alla volta dall’alto verso il basso.
  4. Versate il composto in una sac a poche la punta a stella e formate tante roselline distanziandole su una leccarda rivestita di carta da forno.
  5. Cuocete i biscotti nel forno caldo a 180°C per 15 minuti circa.
  6. Tagliate con il coltello il cioccolato e portate a bollore la panna. Versatela sul cioccolato e mescolate formando una ganache.
  7. Formate i vostri baci spalmando la vostra ganache, che avrete fatto raffreddare per circa 2 ore, su un biscotti e accoppiatelo con un altro.
  8. Prima di mangiarli aspettate che la farcita si sia asciugata.

Nota:Nessuna nota.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.