T

Torta salata riso e piselli ricetta

In questi giorni difficili in cui dovremmo avere un maggiore senso civico rispetto ai periodi normali, cerco di far passare il tempo cucinando e tentando di rilassarmi in questo modo. La cucina è terapeutica e con le ricette che pubblico provo a farvi compagnia. Pure io ho annullato la mia vita sociale per non arrecare problemi. Ho la fortuna di lavorare da casa facendo smart working. Per chi di voi nelle prossime settimana sarà a casa ecco una serie di idee che potrete replicare. Oggi una torta salata con pasta sfoglia integrale, riso e piselli. Questa ricetta è stata preparata appositamente ma se volete potete utilizzare un qualsiasi avanzo di risotto, basta farlo saltare ed aggiungere qualche altro ingrediente in più come dei formaggi ed il gioco è fatto. Come vi state attrezzando in queste giornate?.

Per la mise en place tagliere tondo di Easy Life Design, lastra di posa Dekton by Cosentino.

Ricetta per Torta salata riso e piselli

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 200g di riso carnali
  • 300g di piselli in scatola o surgelati
  • 50g di formaggio grattugiato
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 rotolo di pasta sfoglia integrale fresca
  • QB di origano
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 scalogno

Istruzioni

  1. Fate cuocere il riso in acqua salata e poi scolatelo.
  2. Fate rosolare lo scalogno con l’olio e poi aggiungete i piselli con l’acqua di cottura.
  3. Fateli cuocere a fuoco moderato. Aggiustate di sale.
  4. Qualche minuto prima della fine della cottura dei piselli aggiungete il concentrato di pomodoro ed il risotto.
  5. Mescolate con il formaggio e l’origano.
  6. Foderate un anello del diametro di 20cm con la sfoglia sia per la base che i bordi. Con la sfoglia avanzata formate dei cerchi.
  7. Versate il riso e piselli nella base di sfoglia. Spolverizzate con dell’origano. Appoggiate i cerchi di sfoglia a piacere.
  8. Cuocete a forno caldo a 180°C per circa 35-40 minuti.

Nota: Nessuna nota.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *