Perfetto per la colazione e per la merenda ecco per voi come iniziare bene la settimana con una fetta di banana bread. Un dolce tipico americano che viene consumato a colazione. Ci sono molte versioni sul web, ho cercato di realizzare quella più fedele alla originale anche consultando i miei libri di ricette americane. Penso di aver fatto quella più “originale”. La cosa più importante è che le banane devono essere molto mature dalla buccia nera, in questo modo si possono schiacciare facilmente con la forchetta. Altra cosa che dovete sapere niente lievito ma solo bicarbonato di sodio e con questo ingrediente che si aiuta il dolce a lievitare. Nella tradizione americana non viene considerato un vero e proprio dolce ma quasi un alternativa al pane alla mattina. il banana bread, spesso, viene usato come base per spalmarci sopra una crema al formaggio. Di certo è molto sostanzioso per cui preferisco mangiarlo da solo. e voi come lo preparate? Quando lo mangiate? vi piace?.

Per la mise en place piatto Easy Life Design, Teiera e tazza Ikea.

Ricetta per Banana bread

  • Porzioni: 6
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 250g di farina 00
  • 4 banane molto mature
  • 140g di zucchero
  • 80g di yogurt
  • 100g di noci tostate
  • 90 di burro
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • mezzo di cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di noce moscata
  • 1 pizzico di sale

Istruzioni

  1. Miscelate in una ciotola la farina con lo zucchero, le spezie, il bicarbonato ed il sale.
  2. Fondete il burro, spezzettate la noci e schiacciate 3 banane.
  3. Mescolate le banane con lo yogurt e le uova.
  4. Incorporate il burro ed aggiungete la parte secca al composto umido.
  5. Sbucciate l’ultima banana e ricavate due fette abbastanza sottili e appoggiatele sulla superficie come in figura per docorare
  6. Fate cuocere a forno caldo a 190°C per circa 50-60 minuti. Fate la prova stecchino sempre.
  7. Sfornate e lasciate raffreddare.

Nota: Potete usare anche lo yogurt greco.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *