T

Tortionata di Lodi ricetta

Quella di oggi è la ricetta della torta tipica della mia città natale: Lodi, la Tortionata. Un dolce che ha il marchio registrato dei una storica pasticceria che la inventò: Tacchinardi, ma che ora non esiste più ed il nome tortionata non è possibile usarlo. Una torta che quando la si taglia di rompe in mille pezzi, molto simile alla sbrisolona mantovana ma differente perché i vari ingredienti sono perfettamente amalgamati fra di loro e non lasciati interi come nella sbrisolona. La tortionata negli anni è stata poi declinata anche in versione al cioccolato. Può essere servita cosparsa di zucchero a velo oppure no. Il suo inconfondibile marchio è il disegno a losanga che viene fatto con la forchetta prima di cuocerla. Ha un disciplinare, dove la tradizione, vuole che bob sia più altra di 2 o 2,5cm. Si può fare mono porzione o in tagli più grandi a me piace moltissimo in formato medio. Ho recuperato un vecchio ricettario della mia faglia per riprodurla.

Per la mise en place piatto da torta Easy Life Design, forchette da dolce Sambonet e lastra di posa Dekton by Cosentino.

Ricetta per Tortionata di Lodi

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 300g di farina 00
  • 170g di burro a temp. ambiente
  • 170g di zucchero
  • 125g di mandorle pelate
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • la scorza di un limone medio
  • QB di zucchero a velo

Istruzioni

  1. Lavate il limone, asciugatelo e grattugiate la buccia.
  2. tritate finemente le mandorle pelate e poi fatele tostare in padella con il bicarbonato ed una noce di burro. Lasciate raffreddare.
  3. Frullate lo zucchero e miscelatelo con la farina, il burro e la scorza del limone. Aggiungete più il tuorlo e lavorate tutti gli ingredienti.
  4. All’impasto morbido ottenuto aggiungete le mandorle e formate un impasto omogeneo.
  5. Versate l’impasto in una tortiera infarinata ed in burrata liscia e formate uno strato di impasto non più alto di 2,5cm e con i rebbi della forchetta sulla superficie formate delle losanghe.
  6. Cuocete il dolce a 180°C per circa 25-30 minuti sino a che darà compatta e dorata.
  7. Lasciatela raffreddare nel forno con lo sportello aperto.
  8. Togliete la torta dallo stampo e poi se volte spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Nota: Nessuna nota.

CategoriesSenza categoria
Emanuele

Manager di professione, food blogger per passione.
Terzo classificato alla prima edizione di Bake Off Italia, il talent show di Real Time condotto da Benedetta Parodi, una sfida tra pasticceri amatoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.