P

Pane uvetta e noci ricetta

Cerchiamo di iniziare bene la settimana con un pane speciale per la colazione o per un momento goloso per voi. Io quando ero bambino mangiavo spesso il pane con l’uvetta o con uvetta e noci in vari formati. Oggi l’ho realizzato in formato a filone lungo che è perfetto per essere tagliato a fette e mangiato così, oppure spalmato con marmellata o burro e marmellata. Questo viene considerato un pane povero ma ricco nello stesso tempo. Ha origine da varia tradizioni contatine e qualche secolo fa era anche considerato un pane della festa o dei ricchi perché diventava un perfetto dolce. Molto usato nella comunità montane perché uva e noci erano prodotti che si coltivavano facilmente ed essendo un pane che durava a lungo era perfetto per l’inverno. Io lo trovo perfetto tutto l’anno e spesso mi piace prepararlo. Voi lo avete mai fatto?.

Per la mise en place tagliere di porcellana di Easy life Design, lastra di posa Dekton by Cosentino.

Ricetta per Pane_uvetta_e_noci

  • Porzioni: 8
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 300g di farina 0
  • 200g di farina 00
  • 270ml di acqua
  • 150g di noci sgusciate
  • 150g di uvetta
  • 1 bicchiere di maraschino
  • 15g di miele di acacia
  • 10g di burro
  • 10g di lievito di birra secco

Istruzioni

  1. Mettete a bagno l’uvetta con il maraschino per almeno 1 ora e poi strizzatela e conservate il succo.
  2. Dall’acqua totale prendere 50ml intiepiditela e miscelatela con miele e lievito di birra e lasciate agire per almeno 10 minuti.
  3. In planetaria miscelate le due farine ed aggiungete il burro morbido. Iniziate a mescolare con il gancio e poi aggiungete il lievito.
  4. Aggiungete un poco alla volta l’acqua ed a piacere il liquido dell’uvetta e quando il pane sarà ben incordato una presa di sale.
  5. Fate lievitare il pane in un luogo asciutto sino al suo raddoppio.
  6. Rilavorate l’impasto aggiungendo l’uvetta e le noci spezzettate.
  7. Dividete l’impasto in due parti e formate due filoni bassi e larghi che metterete su una leccarda rivestita di carta da forno e lasciate lievitare una secondo volta in un luogo asciutto per circa 40-60 minuti.
  8. Cuocete il pane nel forno caldo a 200°C per circa 30-40 minuti e lasciatelo raffreddare su una gratella e poi tagliatelo a fette.

Nota: Questo pane si conserva anche 10 giorni se chiuso bene in un sacchetto.

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.